Sirene contro corrente

Il romanzo

Cosa hanno in comune una leggendaria sirena respinta da un eroe dell’antica Grecia e una guida turistica tradita dal fidanzato e ritornata single? A secoli di distanza, lo stesso destino: amano troppo, fanno scappare gli uomini e sono colte da un irrefrenabile desiderio di lanciarsi fra le onde del mare. A Napoli, città magica e imprevedibile, tutto può capitare…

Lisa ha trentadue anni, fa la guida turistica e può contare sulle sue spumeggianti amiche. Un giorno le appare un’insolita consulente per risolvere i problemi di cuore: la sirena Partenope. L’impresa, tuttavia, non è semplice neanche per un essere sovrumano e il quadro generale è ancor meno incoraggiante. Un paese in piena crisi economica. Una Napoli problematica e folle. Un affascinante musicista dal passato misterioso. Un gruppo di donne legate da un rapporto profondo; le loro nevrosi, le dipendenze, le solitudini e le manie. Le conseguenze: amori tormentati e disastri lavorativi. Un viaggio di crescita interiore… riuscirà la forza dell’amore a colmare il vuoto che si annida in una Città-sirena e nel cuore dei suoi abitanti?

Sirene contro corrente è un romanzo ironico, fresco e coinvolgente che fonde sapientemente la letteratura rosa con il mito. L’autrice descrive personaggi calati nel nostro tempo, in cui convivono forza vitale e fragilità: donne che cercano con ironia la loro strada, donne che imparano a galleggiare nelle correnti della vita… senza annegare.

Eventi
Silvia Margherita e Antonella Prisco. Foto di Cristina Ferraiuolo

La prima presentazione di Sirene contro corrente si è tenuta a Napoli il 28 dicembre 2016 presso Laterzagorà — “la piazza interattiva del Teatro Bellini“, uno spazio che è molto più di una libreria.

Sono intervenuti Mirella Armiero, caporedattrice della pagina culturale del Corriere del Mezzogiorno, e Paolo Terracciano, sceneggiatore capo di Un posto al sole. Inoltre, l’attrice Antonella Prisco (che in Un posto al sole interpreta il personaggio di Mariella) ha letto brani del romanzo.

Laterzagorà è il frutto del felice incontro tra la casa editrice Laterza, il Teatro Bellini e l’Associazione Culturale A Voce Alta, che si propone di promuovere il libro e il piacere della lettura, come occasione di incontro, di dialogo e di coesione sociale. Le iniziative che realizza l’Associazione sono a dir poco fantastiche. E tra queste c’è la gestione della libreria, che si trova all’interno del foyer del teatro ed è anche una piazza interattiva — luogo di incontro e di confronto, spazio per ospitare presentazioni, corsi, laboratori per grandi e piccoli. Questa è la sua pagina Facebook.

L’autrice >>